Visit Follonica
ITA | ENG

Itinerario Universale Ville Liberty a Follonica

Un itinerario accessibile a persone con disabilità motoria alla scoperta delle ville liberty di Follonica. Ogni marciapiede incontrato lungo il percorso è dotati di rampe adeguate.

Il punto di partenza dell’itinerario è la “Guglia”, in Piazza Sivieri di fronte  all’ufficio di Informazione e Accoglienza del Comune di Follonica

Qui si trova il monumento agli eroi del risorgimento, il grandioso obelisco in pietra situato al centro di Piazza Sivieri. È dedicato alle principali figure risorgimentali nazionali e locali. Sui quattro lati della base sono state  poste targhe a ricordo di alcuni personaggi storici: Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Mazzini, il filosofo repubblicano Giovanni Bovio e gli eroi maremmani dei fatti di Cala Martina del 1849.

Nella piazza si trovano due bar, Bar Impero e Bar Bianchi eventualmente disponibili per Degustazioni. Di seguito si elencano possibili forme di inaccessibilità dei 2 locali:

Al Bar Impero è presente uno scalino di 7cm all’entrata. Il wc del bar presenta spazi di manovra e porta d’ingresso idonei alle manovre della carrozzina. Non sono presenti ausili dedicati. È presente comunque un gazebo esterno accessibile in piano. Nel Bar Bianchi è presente uno scalino di 20cm all’ingresso principale, si può accedere all’interno del bar, in sedie a ruote, dall’ingresso laterale del bar medesimo. È presente comunque un gazebo esterno accessibile in piano. Il wc del bar presenta spazi di manovra e porta d’ingresso idonei alle manovre della carrozzina. Non sono presenti ausili dedicati.

In Via Albereta sono presenti 3 posti auto per disabili.

 

Inizio del percorso Villa Liberty a Follonica

Dall’Obelisco si procede in Via Amorotti fino al Cancellone dell’Ilva. Passando dalle strisce pedonali davanti al negozio Surf Relax.

Il Cancello Magonale, è il portale artistico che ancora oggi dà accesso all’area ex Ilva. Progettato intorno al 1831 da Alessandro Manetti e Carlo Reishammer per volere del Granduca Leopoldo II di Toscana, è un esempio di manifattura in stile neoclassico interamente in ghisa. Sulla sommità del cancello appare ben evidente una fiaccola: motivo ornamentale simbolico per il riferimento alla lavorazione siderurgica mentre al di sotto di esso si trova lo stemma con la croce sabauda ornato ai lati da due delfini. Infine a impreziosire il portale sono le decorazioni: lance, dentelli, corone di bacche, foglie d’alloro, delfini e due cornucopie, motivo classico e simbolo di abbondanza

 

Una volta attraversata la strada proseguiamo a dritto e girando verso destra troviamo il Palazzo Comunale. Di fronte e dietro ad esso, ci sono molti posti  auto, alcuni per disabili.

Proseguire su Via Roma verso la chiesa di S. Leopoldo.

La Chiesa di San Leopoldo è l’edificio di culto di maggior pregio storico e architettonico della città e si trova nel centro di Follonica. I lavori di costruzione iniziarono nel 1836 per volere del Granduca Leopoldo II sotto progetto degli architetti Alessandro Manetti e Carlo Reishammer e terminarono due anni dopo quando venne definitivamente consacrata. La chiesa mostra il livello più elevato di produzione artistica della ghisa della Fonderia, interamente costruita e decorata con questo materiale è stata per questo rinominata “la chiesa della ghisa”. Lo stile è neoclassico, ha una pianta a croce latina e le coppie di tre colonne, che sorreggono una trabeazione riccamente decorata e la balaustra a traforo, delimita l'area del pronao. L’interno, a navata unica con copertura a capanna e volta a crociera, presenta ancora l’uso della ghisa. All'interno dell'arco aperto al centro dell'altare maggiore è inserito il tabernacolo. A sinistra dell'altare maggiore si trova una cappella e all'interno di una nicchia in stucco lucido perlato vi è il fonte battesimale col piedistallo in ghisa

 

I marciapiedi per arrivare dal comune alla Chiesa  sono facilmente percorribili e con rampe a regola. Attraversando la chiesa sulla destra è presente una  rampa in legno per poter arrivare in Via Battisti, n.4 raggiungibile passando dalla strada in caso di difficoltà nei marciapiedi. Qui si incontra la prima villa in stile liberty, Villa Benedetti.

Costruita nei primi del XX secolo, si presenta come un pregevole villino in stile eclettico con decorazioni liberty. Di proprietà di Benedetti Renato – Bussotti Corrado, costruita nel 1922 da un ingegnere fiorentino di cognome Marchesi dall’impresa edile “Ditta Benedetti”. Si presenta come un villino con torretta, espressione del nuovo status-symbol della borghesia degli anni ’20. I muri sono realizzati in pietra squadrata e cemento. La facciata principale, a nord, è realizzata su tre scalini, che conducono al loggiato a tre arcate con pilastri quadrati sormontati da capitelli con decorazioni a stucco. La loggia è sormontata da un lungo balcone, corrispondente al primo piano, decorato con elementi marini. La torretta mostra le tracce di originarie decorazioni raffiguranti aquile e grifoni affrontati coperto attraverso una documentazione fotografica è stato notato che queste decorazioni mostrano dei leggeri rilievi che determinano decorazioni incise a due colori (graffiti). Le facciate erano intonacate e dipinta con pittura a calce di colore giallo ocra con schizzi di rosso porpora secondo l’uso dell’epoca.

 

Proseguire su Via Battisti fino alla fine della via, svoltare a destra su Via Bicocchi fino  ad arrivare alla Villa Jole Monatti, riconoscibile per i grandi alberi che sono nel giardino all’interno della recinzione

La villa si presenta in stile neoclassico con bifore neogotiche e decorazioni liberty in ghisa.

 

Svoltare a sinistra per Via A. Manzoni fino ad arrivare in Via Ugo Foscolo, a destra, per poi entrare in Via Matteotti e svoltare a destra sul Lungomare. Continuare fino alla rosa dei venti di fronte alla spiaggia attrezzata “Tangram”, alzando lo sguardo è possibile riconoscere il Villino Sant’Anna.

Situata sul lungomare Italia, è stata realizzata negli anni venti del Novecento e presenta motivi liberty ed una torretta ottagonale.

 

Costeggiando il litorale per tornare verso il centro, arriviamo in Piazza a  Mare dove troviamo il bar gelateria Pagni. Il bar Pagni si sviluppa su un piano privo di scalini e barriere, mentre la terrazza al piano superiore non è accessibile. Il wc del bar presenta spazi di manovra e porta d’ingresso idonei alle manovre della carrozzina. Non sono presenti ausili dedicati. È presente comunque un gazebo esterno accessibile in piano. (spazi minimi per le carrozzine elettriche).

In Piazza al Mare si trovano due statue, simboli di Follonica: l’Allegoria del Mare e, proseguendo verso Piazza del Popolo, il Portale del Mister.

L’Allegoria del Mare è un monumento in bronzo su piedistallo in marmo realizzato nel 1998 dallo scultore ceco Ivan Theimer, posto in piazza del Popolo. La scultura fu realizzata appositamente per la città del Golfo, su commissione dell’amministrazione comunale, a seguito dei lavori di ristrutturazione di via Roma e della piazza stessa, nel 1998. Lo scultore è oggi uno dei più affermati artisti contemporanei nell’ambito della pittura e della scultura. Il Portale del Mistero è una scultura situata a sud di Piazza a Mare realizzata dall'artista Riccardo Grazzi. Le dimensioni del monumento sono di 2,40 metri di larghezza e cinque metri e 50cm di altezza per una profondità di circa 3 metri e 60 cm. L’opera realizzata in marmo bianco di Carrara rappresenta una porta che si apre verso il mare, luogo immenso e carico di mistero, da qui dunque il titolo "Portale del Mistero". La sua scultura sembra riportarci indietro ad una visione mitica e mistica ricercando un contatto con il divino e con il sacro; nascono così le sue porte che immettono in un mondo sconosciuto e carico di mistero al quale si accede per una rampa di quattro scalini, varcando poi un bianco portale con arco a tutto sesto.

Infine, si raggiunge di nuovo l’obelisco di Piazza Sivieri, passando per Via Roma.

Altro in 

Privacy policy | Cookie policy
paperclipusersmap-markermapdinnercarmenuchevron-leftchevron-rightcross-circle
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram